Finalità
Perchè iscriversi
Pubblicità
Richiedi informazioni
Mappa del sito
Iscrizione
Siti amici
Ci segnalano
Studenti
Genitori
Insegnanti
Orientamento
Gite Scolastiche
Concorsi a premi
Community
Editoria ed eventi
Educazione civica
L'esperto risponde
Sconti & Agevolazioni
Consigli per acquisti
e tempo libero
Musei e Mostre
Scegli dove studiare
 
Cerca in Club Scuola Italia
News  
10/04/2017

Quando inizia la scuola a settembre 2017? Quand...
07/03/2017
Mercatini di Natale: un po' di storia

15/01/2017


Calendario scolastico 2017/2018 - R...

Area Itinerari  
 Itinerari Scolastici   Musei   Mostre
Cerca la tua gita  
Oppure...    
COSA VEDERE IN GITA SCOLASTICA NELLA CITTA` DI NAPOLI
Percorsi Culturali
Napoli è una città vibrante e intensamente mediterranea, è città di mare dominata dal vulcano che dorme, luogo di immensa cultura e di antiche superstizioni. Le sue strade sono un vortice continuo di colori e profumi, strette viuzze e piazze affascinanti vi accoglieranno con brio ed eleganza.
Come visitare Napoli? Immergendosi nelle sue
bellezze e contraddizioni, lasciandosi confondere e ammaliare da una città che ancora, e per fortuna, già solo a pensarla lascia affascinati e allo stesso tempo un po’ inquieti.

Ecco quindi
alcuni luoghi da non perdere assolutamente durante una visita a Napoli, il cui centro storico è entrato a far parte dei beni censiti dall’Unesco.

Quartiere di Spaccanapoli

Visitare Spaccanapoli significa entrare subito a contatto con la vita pulsante della città. Il significato del nome è letterale: il centro viene infatti spaccato in due da una strada a linea retta, che parte da Via Benedetto Croce e continua con San Biagio dei Librai e Viccaria Vecchia. Storicamente la zona corrispondeva all'antico decumano romano (qui è quello inferiore), la via principale della Napoli romana (Neapolis).

Duomo di Napoli
E’ la chiesa madre di Napoli, cara agli abitanti per le credenze popolari legate a San Gennaro e le sue eccellenze artistiche. La struttura originaria, la Basilica di Santa Restituita, è collocata nella navata sinistra, ma è difficile coglierne lo stile di un tempo perché è stata più volte rimaneggiata fino al XVIII secolo. Nella navata opposta si ammira invece il Battistero di San Giovanni, del IV secolo.
Riguardo a San Gennaro si crede che nel Museo del Tesoro, oltre a reliquie e oggetti preziosi vari, siano conservati il busto del Santo e le due ampolle contenenti il suo sangue: secondo l'usanza popolare, il buon auspicio è dato dal liquefarsi del sangue due volte all'anno (a maggio e a settembre), un prodigio atteso da migliaia di credenti. La Festa che segue l’evento resta qualcosa di incredibile da vivere.

Monastero e chiesa di Santa Chiara di Napoli
E’ un monastero di stile gotico-provenzale in tufo. L'interno è stato ricostruito nel dopoguerra e si apprezza in particolare per lo stile barocco e per le nove cappelle presenti. Al suo interno si conservano inoltre le tombe degli Angiò, tra cui il sepolcro di Maria di Valois, Roberto il Saggio e Carlo d'Angiò. Il chiostro settecentesco, con i suoi viali e pergolati decorati in maiolica, rimane una delle parti più belle di tutto il complesso.

Cappella di San Severo

Nella cavea della chiesa sono conservati i due scheletri pietrificati, che la credenza popolare attribuisce ai servi del principe Raimondo di Sangro (1710-1771) al quale si deve l'architettura dell'attuale versione della struttura. Tra misteri e leggende, si apprezzano in particolare le statue posizionate ai lati e al centro della navata: una donna velata che rappresenta il 'pudore', un uomo impegnato a togliersi di dosso una rete (il disinganno) e soprattutto uno splendido 'Cristo velato', opera di Giuseppe Sanmartino.

Chiesa di San Lorenzo Maggiore
A rendere particolare la Chiesa di San Lorenzo Maggiore è la sua connotazione paleocristiana. Al suo interno sono frammisti vari stili architettonici: gotico francese (abside poligonale e cappelle limitrofe, decorate in stile giottesco), oltre ad un predominante sfarzoso barocco. Da non perdere la tomba di Caterina d'Austria, la sala capitolare e gli scavi sotterranei al chiostro.

Museo archeologico Nazionale
E’ uno dei musei archeologici più importanti al mondo,  ha ospitato nel tempo la cavalleria reale e l'università ed è noto soprattutto per l'importanza delle collezioni esposte, che vanno dal periodo delle antiche città di Pompei ed Ercolano alla ricchissima collezione appartenuta alla famiglia Farnese.

Palazzo Reale di Napoli
Con il Maschio Angioino e il Quartiere di Spaccanapoli, il Palazzo Reale è uno dei tratti più caratteristici e conosciuti della città. E’ stato residenza dei più importanti sovrani del Regno delle Due Sicilie e, dopo l'Unità d'Italia, sede napoletana dei Savoia.
Se ne apprezzano in particolare lo stile elaborato del grande scalone, lo sfarzo degli appartamenti, in stile settecentesco, e la cappella reale.
All’esterno sono poste le nicchie con le statue dei sovrani di Napoli: Vittorio Emanuele II, Gioacchino Murat, Carlo III di Spagna, Carlo V d'Asburgo, Alfonso V d'Aragona, Carlo I d'Angiò, Federico II di Svevia, Ruggero il Normanno.

Castel Nuovo (Maschio Angioino)
L'edificio è il simbolo della Napoli storica e ne svela l’imponenza di un tempo: domina l'intera visuale del Golfo di Napoli.
Fu iniziato nel 1282 e completato molto tempo dopo, perciò il Maschio Angioino conserva mescolati insieme tratti architettonici tipicamente medievali e rinascimentali.
Il nome deriva proprio dalla dinastia degli Angiò, ed in particolare da Carlo I che ne commissionò la costruzione. Successivamente il complesso venne ampliato nel XV secolo dagli Aragonesi per volere di Alfonso I.
Il castello è costituito da cinque torrioni, ognuno dei quali ha il proprio nome: affacciata sul porto è la Torre del Beverello (con all'interno la scala catalana), seguono la Torre di San Giorgio, la Torre di Mezzo, la Torre di Guardia e la Torre dell'Oro. Di particolare eleganza l'Arco trionfale del Maschio Angioino, nel mezzo delle due torri (del Mezzo e della Guardia), superbamente distinto nel suo effetto marmoreo. All'interno della fortezza è ospitato il Museo Civico di Napoli.

Palazzo e Galleria Nazionale di Capodimonte
Il Palazzo di Capodimonte è una delle maggiori attrazioni di Napoli ed è situato nella parte alta della città. Dal 1743, oggi come Museo Nazionale, ospita per espresso volere di Carlo III di Borbone la collezione d'arte di Elisabetta Farnese (sua madre).
All’interno del museo, sempre per volere del re, furono creati i laboratori di Capodimonte, officine di ceramiche artistiche.
Tra le opere d'arte presenti: una Trasfigurazione del Bellini, i dipinti Paolo III con nipoti del Tiziano, una Crocefissione del Masaccio, alcuni lavori di El Greco e poi ancora del Parmigianino, di Pieter Brueghel e diversi altri artisti famosi. La Galleria Napoletana conserva, tra le altre, opere di Martini, Colantonio, Caravaggio, Ribeira, Giordano.

Campi Flegrei
Il nome deriva dal latino flego, che significa letteralmente “brucio”, “ardo”, ed è dovuto alla natura vulcanica del territorio. L’intero paesaggio è costellato di sorgenti termali e crateri antichissimi, oggi diventati dei piccoli laghi.
Dal territorio dei Campi Flegrei sono abbracciati diversi centri urbani e siti archeologici di particolare interesse: Posillipo, che separa il Golfo da Pozzuoli, Parco Virgiliano, Bagnoli, Sofatara, Baia e il Parco Archeologico sommerso (da non perdere il Castello Aragonese di Baia), Bacoli, Miseno.


Itinerari correlati:

- VIAGGIO IN CAMPANIA: NAPOLI, CASERTA E POMPEI

- ALLA SCOPERTA DI NAPOLI

- PERCORSI ARCHEOLOGICI NEL TERRITORIO VESUVIANO




SEI INTERESSATO A QUESTO PROGRAMMA?

Per informazioni, programmi dettagliati e preventivi personalizzati utilizza questo modulo di contatto.
Se vuoi puoi contattarci al numero 3887830924 anche via whatsApp o al nostro contatto Skype clubscuolaitalia.

clubscuolaitalia.it è un portale e non un Tour Operator.

Il programma è organizzato e gestito da un Tour Operator di nostra fiducia specializzato in turismo scolastico da oltre 15 anni
.
Rivolgiti a noi con serenità!


Se invece questo non è l'itinerario che cerchi scrivici a gitescolastiche@clubscuolaitalia.it per programmi personalizzati.


Sono interessato al programma:
COSA VEDERE IN GITA SCOLASTICA NELLA CITTA` DI NAPOLI
Il mio nome
Il mio cognome
Io sono 
La mia email
Il mio cellulare
Il nome della scuola
Grado della scuola
Classe 
Località Prov.
Durata 
Periodo indicativo di effettuazione 
N° degli studenti partecipanti
N° degli insegnanti/accompagnatori
Avete bisogno del preventivo anche per il trasporto?     
Budget di spesa (con trasporto) € 
In quale fase dell’organizzazione della gita vi trovate:  
Invio offerta entro il
Decideremo entro

Eventuali note:
Trattamento dei dati
Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati
INVIA

 
 
« Torna all'indice














Itinerari
Itinerari scolastici
Itinerari esclusivi
Itinerari tra musei e mostre permanenti
Concorsi
RICARICA IL CELLULARE

CONCORSO TERMINATO

P... >>

Club Scuola Italia © 2003 - 2016 - Sapere Più s.a.s. - Partita Iva 12952970155