Finalità
Perchè iscriversi
Pubblicità
Richiedi informazioni
Mappa del sito
Iscrizione
Siti amici
Ci segnalano
Studenti
Genitori
Insegnanti
Orientamento
Gite Scolastiche
Concorsi a premi
Community
Editoria ed eventi
Educazione civica
L'esperto risponde
Sconti & Agevolazioni
Consigli per acquisti
e tempo libero
Musei e Mostre
Scegli dove studiare
 
Cerca in Club Scuola Italia
News  
10/04/2017

Quando inizia la scuola a settembre 2017? Quand...
07/03/2017
Mercatini di Natale: un po' di storia

15/01/2017


Calendario scolastico 2017/2018 - R...

Area Editoria ed eventi  
News  07/03/2017 

MERCATINI DI NATALE: I PROTAGONISTI DELL'AVVENTO

Mercatini di Natale: un po' di storia

I primi Mercatini di Natale sono stati organizzati nel lontano XIV secolo quando in Germania e in Alsazia si svolse, durante il periodo dell'Avvento, il "Mercato di San Nicola". Il primo documento che testimonia un Mercatino Natalizio è datato 1434 e in questo caso il Mercatino viene denominato "Mercato degli Striezel", tipico dolce tedesco lungo e intrecciato, e viene organizzato a Dresda il lunedì precedente il Natale 1434.

Successivamente, durante la Riforma protestante si abbandonò il culto dei santi e si iniziò ad utilizzare il termine "Christkindlmarkt", che in tedesco significa "Mercato del Bambino Gesù"; l'usanza di questa denominazione è arrivata fino ai giorni nostri. I Mercatini di Natale vengono organizzati durante il periodo dell'Avvento si diffondono in tutto il territorio tedesco. Si hanno notizie certe sulla data del 1570 per il primo Mercatino di Natale di Strasburgo mentre per lo storico Mercatino di Natale di Norimberga bisogna aspettare il 1628.

Il folklore tedesco nel XVIII secolo vede la sostituzione dell'albero di Natale con la piramide natalizia o piramide di Natale. Si tratta di una grande piramide di legno arricchita da luci, candele piante. Ci sono anche delle figure e grazie alla presenza di un'elica si determina un suggestivo carosello di immagini. Nel centro di Dresda durante il Mercatino di Natale viene attualmente innalzata la più grande piramide natalizia del mondo che raggiunge i 14 metri di altezza.


Mercatini di Natale: in Trentino Alto Adige

In Italia negli anni '90 vengono organizzati i primi Mercatini di Natale che ben presto si diffondono velocemente in tutto il Trentino Alto Adige. Il Mercatino di Natale di Bolzano, giunto ora alla sua 26° edizione, si afferma ben presto come uno dei più ammirati dai turisti che ne apprezzano l'atmosfera, i prodotti di artigianato e di enogastronomia tipici della cultura tirolese.

Oltre a Bolzano sono diventati un punto di riferimento per il turismo natalizio anche i Mercatini di Natale di Merano, Bressanone, Brunico, Vipiteno e in queste principali città altoatesine l'inaugurazione degli stand è prevista per il venerdì che precede la prima domenica d'Avvento.

Altri Mercatini di Natale altoatesini, più piccoli ma particolarmente suggestivi, sono quelli di Glorenza, Ortisei, Martello, Renon, Castelrotto e San Candido. Sempre nella provincia altoatesina è ancora oggi diffusa la tradizione, antica di oltre 500 anni, della sfilata dei Krampus, inquietanti figure di diavoli e uomini-caproni che accompagnano San Nicola per le vie del centro del paese. Solitamente la folkloristica sfilata avviene intorno al giorno di San Nicola (5 dicembre) e in concomitanza con i Mercatini di Natale.

I Mercatini di Natale, costituiti solitamente da casette di legno, offrono la possibilità agli artigiani di esporre i loro lavori: candele, statuette di legno, personaggi del presepe, opere in cuoio, manufatti vari, nastri e decorazioni di tutti i tipi per addobbare la casa. Tra gli addobbi sono molto ricercate le palline di Natale create con vari materiali: feltro, vetro, stoffa e legno. Non mancano anche prodotti legati all'abbigliamento invernale: capi in lana, pantofole e babbucce in lana cotta o feltro.
Tra gli stand è quindi possibile trovare tante idee per i regali!

Oltre all'artigianato molto apprezzata è la golosa offerta dei prodotti enogastronomici da accompagnare con il tipico vin brulé, noto come Glühwein (dal tedesco): bevanda calda a base di vino rosso, zucchero e spezie aromatiche.

Mentre in Germania la tradizione prevede la chiusura dei Mercatini di Natale con la conclusione del periodo dell'Avvento, in Italia i Mercatini di Natale rimangono, per la maggior parte, aperti fino all'Epifania offrendo così la possbilità di effettuarne la vista anche durante le vacanze natalizie.

Alla fine di novembre prendono il via anche i Mercatini di Natale della provincia di Trento. Oltre al capoluogo sono molto suggestivi il Natale dei Popoli di Rovereto e i Mercatini di Natale di Pergine Valsugana, Levico Terme, che si svologno nel Parco degli Asburgo, di Moena in Val di Fassa, di Cavalese in Val di Fiemme, di Arco e dei caretteristici borghi di Canale di Tenno e di Rango.


Mercatini di Natale: nelle regioni italiane

La tradizione dei Mercatini di Natale e l'atmosfera natalizia che li accompagna si è diffusa anche in tutto l'arco alpino coinvolgendo località turistiche delle varie regioni italiane. E così, complice la neve che spesso accompagna questi scenari incantevoli, le tipiche casette di legno vedono la loro comparsa anche a: Santa Maria Maggiore, Alagna e Macugnaga (Piemonte), Aosta, Courmayeur e Gressoney (Valle d'Aosta), Livigno, Bormio e Castione della Presolana (Lombardia), Cortina e Asiago (Veneto).

Le montagne non sono l'unico palcoscenico, la tradizione dei Mercatini di Natale infatti si è diffusa piano piano in tutto il territorio nazionale coinvolgendo in primo luogo i borghi più caratteristici che hanno saputo offrire un contesto particolarmente scenografico agli stand e valorizzare il patrimonio di artigianato e di enograstronomia locale. E così è per Montepulciano (SI), Govone (CN), Grazzano Visconti (PC) e Candelara (PU), Mercatino Natalizio italiano dedicato alle candele di cera.

Inoltre le varie città d'Italia, in occasione del periodo natalizio, organizzano nel proprio centro storico diversi Mercatini di Natale che si ispirano direttamente alla tradizione del Trentino Alto Adige e alla tradizione tedesca come accade a Verona, Milano e a Firenze.

In contemporanea ai Mercatini sono da ricordare anche gli appuntamenti particolarmente suggestivi legati al Natale come i numerosi presepi che vengono organizzati nelle varie regioni secondo le usanze e le antiche tradizioni locali. Da non perdere la via dei presepi di Napoli: via San Gregorio Armeno.

Altri eventi natalizi vedono la caratteristica presenza di Babbo Natale e ad Ornavasso è possibile incontrare Babbo Natale all'interno di una vera cava di marmo rosa.

Immancabili protagoniste del Natale sono le luci e le luminarie, da segnalare a questo riguardo gli appuntamenti di "Luci d'Artista" di Salerno e di "Alberobello Light Christmas".

Infine un altro elemento tipico di questo periodo è l'Albero di Natale e in questo caso non può che essere una tappa obbligata la città di Gubbio dove, oltre ai Mercatini di Natale, è possibile ammirare l'Albero di Natale più grande del mondo formato dalle migliaia di lucine che illuminano la collina della città.


Mercatini di Natale: i big europei

Qusto nostro virtuale tour natalizio è iniziato con le antiche bancarelle natalizie tedesche e prosegue ora nuovamente con la Germania per elencare i big tra i Mercatini di Natale d'oltralpe: vere e proprie mete da non perdere. Oltre ai due Mercatini tedeschi di antichissime origini e già citati, Dresda e Norimberga, aggiungiamo le destinazioni di Monaco di Baviera, Colonia, Berlino e Francoforte. E segnaliamo Rothenburg, famosa città medievale, dove ha sede, in Herrngasse 1, uno dei più famosi negozi di articoli natalizi, fondato dalla famiglia Wohlfahrt.

Tra le altre nazioni nelle quali consigliare un viaggio con visita ai Mercatini di Natale troviamo l'Austria che, oltre alla sua elegante capitale, offre Innsbruck, con la zona del Tirolo, e Salisburgo.

La Francia, in aggiunta all'antico Mercatino di Natale di Strasburgo presenta il grandioso palcoscenico di Parigi e la suggestiva atmosfera di Colmar.

Anche il resto dell'Europa si prepara al periodo dell'Avvento decorando le principali città inglesi, belghe e danesi. Verso est sono da segnalare i caratteristici Mercatini di Natale di Praga e quelli della capitale dell'Estonia, Tallinn, che si svolgono nella suggestiva piazza dell’Antico Municipio.

Ma se vogliamo andare più lontano e tornare bambini non resta che organizzare un viaggio nella finlandese Lapponia, nel Circolo Polare Artico, e più precisamente a Rovaniemi, dove è possibile vivere una vera e propria esperienza nataliza entrando nella casa di Santa Claus per incontrare il Babbo Natale più autentico, circondato dai suoi fedeli elfi e dalle sue affidabili renne!


www.tuttomercatinidinatale.it




Bookmark and Share


[Annunci]








TAG: MERCATINI DI NATALE - MERCATINI DI NATALE 2016
<< Torna indietro Altre notizie >>
 Invia la tua proposta per un argomento alla redazione.









Editoria ed eventi
Novità editoriali
Eventi del mese
News
Concorsi
RICARICA IL CELLULARE

CONCORSO TERMINATO

P... >>

Club Scuola Italia © 2003 - 2016 - Sapere Più s.a.s. - Partita Iva 12952970155